Menu
CHI SIAMO

 

COLONI MOTORSPORT - INTRODUZIONE AL TEAM

 

Oggi dire Coloni Motorsport significa evocare una storia fatta di 30 anni nelle competizioni, un'avventura iniziata nel 1982 quando Enzo Coloni, al suo ultimo anno da pilota in attività, decise di fondare la propria squadra corse. Fu un successo immediato perche col suo team Enzo vinse il titolo italiano di F.3, ritirandosi poi per concentrarsi sul suo nuovo lavoro di team manager. Da allora, la Coloni Motorsport si affermò senza dubbio come la squadra da battere vincendo ancora il campionato nel 1983, questa volta con Ivan Capelli, e piazzando l'altro pilota della squadra, Stefano Livio, al secondo posto.
Spinto dai successi a ripetizione in F.3 (altri due titoli italiani e uno europeo nei quattro anni successivi), Enzo Coloni decide di salire sul palcoscenico piu in vista del motorsport, la Formula 1. Dal 1987 al 1991 schiera la propria vettura, spinta da un motore prima Ford poi Subaru, nel Mondiale. Ai tempi in cui la Formula Uno accettava e incoraggiava le idee originali, Coloni decise di mantenere l'anima e la storia della Subaru, associando il telaio a un motore 12 cilindri boxer, progettato da un ingegnere leggendario, Carlo Chiti. Sono anni difficili ma pieni di emozioni, in cui Enzo Coloni fa del suo team la porta per arrivare in F.1 per tanti piloti di talento, nomi come Ivan Capelli, Gabriele Tarquini, Roberto Moreno e Bertrand Gachot.

Nel 1992 il team torna alle origini ma lo fa nello stile tipico di Coloni: Enzo non ama gareggiare con una vettura costruita da qualcun altro, quindi ne crea una sua. Si chiama FTS, ed e progettata con l'appoggio dell'Università di Perugia.
Nel 1993 le piste d'Europa vengono scosse da un altro Coloni. E' Paolo, figlio di Enzo; gareggia dal 1989 ed e da subito uno dei piloti piu veloci della F.3. Nel '93, appunto, coglie il secondo posto nel prestigioso Marlboro Masters di Zandvoort, a tutt'oggi il miglior risultato mai ottenuto da un pilota italiano.    j
Nel 1994, ancora una volta, Coloni costruisce qualcosa di nuovo: la Superformula e una grande idea, perche costa meno della F.3 ed e molto piu veloce, il passo perfetto per prepararsi alla F.3000. Enzo Coloni costruisce la vettura e organizza il campionato ottenendo un enorme successo, tanto che la Superformula è la vettura che lancia Marc Gene verso la Formula 1. E non e tutto: nel 1994 nasce anche la Formula Open by Nissan, un altro grande successo che aiuta la crescita del motorsport in Spagna.
Nel 1996 la Coloni Motorsport decide di entrare nella F.3000 Internazionale FIA, una nuova avventura che vede Paolo Coloni alla guida del team. La squadra italiana mostra subito una voglia di vincere non comune che, unita al duro lavoro, le permette di migliorare continuamente le proprie prestazioni.
Nel 2002 il team conquista il secondo posto sia nella classifica piloti, con Giorgio Pantano, sia in quella a squadre vincendo ben quattro gare su dieci.
II 2003 vede un doppio impegno per il team. Enzo Coloni schiera due squadre nella F.3000 Internazionale, una come Coloni Motorsport e un'altra come Red Bull Junior Team. I piloti sono Ricardo Sperafico, Zsolt Baumgartner, Vitantonio Liuzzi e Patrick Friesacher, e il risultato vede una strabiliante sequenza di podi, 10 di fila, con Sperafico secondo a fine campionato. II team rientra anche in Formula 3 dove Enzo Coloni, come al solito, decide di andare controcorrente. In una categoria dominata dai telai Dallara, lui decide di gareggiare con la Lola, ma riesce comunque a conquistare coi suoi piloti tre vittorie e il secondo posto in campionato. 
Nel 2004, Coloni si mostra ancora una volta un ottimo talent scout scegliendo il finlandese Toni Vilander, che finisce il campionato con sette vittorie e un vantaggio di punti abissale sui rivali.
Nel 2005, grazie a un accordo col pilota italiano di F.1, la Coloni Motorsport gareggia come Fisichella Motorsport. II team inizia a gareggiare nella F.3000 Italia, dove i suoi due piloti dominano fin dalla prima gara. Vittorie in sequenza e affidabilita portano la FMS al primo posto nel campionato piloti e in quello team, già nell'anno del debutto.
Nel 2006 il successo si ripete: la squadra vince sia la Euroseries 3000, appena nata, che la F.3000 Italia, coi suoi piloti al primo e secondo posto della classifica. II 2006 vede anche I'estensione deH'accordo fra Fisichella e Coloni alia GP2, con la nascita della Fisichella Motorsport International. La collaborazione, che permette a Giorgio Pantano di rientrare nel campionato, dà come risultato due vittorie nel 2006 ed una crescita di risultati nel finale di stagione che catapulta il team italiano al quinto posto nella graduatoria riservata ai team.
Per il 2007, il sodalizio Coloni-FMSI inizia l'anno con il pilota ex F.1 Antonio Pizzonia abbinato a un compagno piu giovane, il turco Jason Tahinci. Adam Carroll rileva Pizzonia dalla sesta gara in poi e, con tre appuntamenti alia fine della stagione, il pilota deH'Ulster conquista due successi (a Silverstone e in Ungheria) e tre podi, che permettono a Carroll di chiudere la stagione con una sorprendente settima piazza in classifica.
Anche il 2008 è importante per la struttura gestita da Coloni per conto di Fisichella. La squadra entra in tre campionati nuovi: la GP2 Asia, la Formula Bmw Europe e la Superleague Formula, per un totale di otto vetture che corrono con i colori del team umbro.
Risultati eccellenti in tutti i campionati, con sei podi nel corso dell'anno, consolidano I'immagine del team sulla scena internazionale e vengono ripresi dai canali TV del mondo intero.
Nel 2009,1'accordo con Giancarlo Fisichella giunge alia fine e il team diventa Scuderia Coloni. Con questo nome entra nella Euroseries 3000 (dove vince il titolo riservato alle squadre) diventando cosi il team con la presenza piu capillare nel mondo del motorsport.
Nel 2010 La Coloni Motorsposrt partecipa alla GP2 Asia Series con Will Bratt e Alvaro Parente (7° nella Classifica Piloti). Partecipa anche alla GP2 Main Series con Alberto Valerio (5° a Monaco) e Vladimir Arabadzhiev (9° a Valencia).
Stessa categoria anche nel 2011, anno che vede Coloni 7° tra i team. Luca Filippi sfiora il successo assoluto tra i piloti, piazzandosi al 2° posto assoluto. Gli altri piloti: Davide Rigon, Michael Herck e Kevin Ceccon. 
Il 2012 è l'ultimo anno in cui la Coloni partecipa alla GP2. Tre i suoi piloti quell'anno: Stefano Coletti, Luca Filippi e Fabio Onidi

© 2017 COLONI MOTORSPORT SRL | Tel. +39.075.829301 | P.IVA 01928170545 | Design by MVGRAPHIC Design